B) Quale marca scegliere ?

da Super User

BLOG - LE DOMANDE CHE CI FATE

B) QUALE MARCA SCEGLIERE?

Un negozio specializzato nelle macchine per cucire e per ricamo deve avere in vendita una vasta gamma di marche, in modo da poter offrire al Cliente la possibilità di fare il confronto e la scelta fra modelli diversi. Nel nostro negozio troverete praticamente tutti i principali marchi.

Partendo dalla tipologia di macchina richiesta dal Cliente e da quanto intende spendere, consigliamo la marca che a nostro giudizio offre il miglior rapporto prezzo/prestazioni, anche in base alle varie opportunità (prezzi scontati, offerte promozionali) che ciclicamente le varie Case ci offrono. Offerte e sconti che noi a nostra volta proponiamo direttamente ai nostri Clienti.

Alcune Case offrono ottimi modelli di macchine per cucire meccaniche a partire da circa 200,00 euro, molto robuste, con crochet oscillante in metallo, che sono validissime per chi si deve accostare per la prima volta alla macchina per cucire o per chi ha bisogno di una macchina di base. Fra i marchi più venduti: Necchi, Janome, Elna, Singer.

Per chi invece desidera una macchina con prestazioni superiori, fra cui un’ampia gamma di punti, l’asola automatica a misura di bottone, il rasafilo automatico, esistono Case produttrici (ad esempio Brother) che propongono ottimi prodotti a prezzi particolarmente vantaggiosi.

Ci ha fatto molto piacere vedere quello che noi da anni ripetiamo ai Clienti, ultimamente anche confermato dai risultati pubblicati su prestigiose riviste (AltroConsumo o TestSieger tedeschi). I test “qualità e soddisfazione del Cliente” hanno visto alcuni modelli Brother sempre ai primi posti, proprio i modelli che già prima dei test noi consigliamo alla nostra Clientela.

Un’ultima indicazione che vogliamo dare a chi vuole acquistare una macchina, indipendentemente dalla marca scelta, è quella che risulta praticamente impossibile trovare dei prodotti che durino nel tempo e che siano robusti ed affidabili ad un costo inferiore ai 120/150,00 euro (IVA inclusa). Tutte le Case, anche le migliori, ne mettono in commercio, perché in questa fascia molto economica la concorrenza è spietata e la Grande Distribuzione richiede prodotti a prezzi sempre più bassi.

Purtroppo, e non solo nel campo macchine per cucire, vengono immessi sul mercato prodotti che in molti casi hanno un costo più alto quando vengono smaltiti che quando vengono fabbricati

Come potete immaginare, produrre un componente in plastica ha un costo ridicolo,  smaltirlo quando lo si butta rappresenta invece un costo molto alto per tutta la collettività. In questo caso, la nostra scelta commerciale va sicuramente controcorrente (come i salmoni). Pur sapendo che in questo modo perdiamo una notevole fetta di mercato, abbiamo deciso di non commercializzare modelli di macchine che non ci soddisfano tecnicamente. E questo non riguarda soltanto i modelli più economici, ma anche alcuni modelli più costosi, ma dove la componente del “marketing e pubblicità” ha molta più importanza della componente “progettazione e produzione”.

In questo caso, il miglior consiglio è il passa-parola fra Clienti: chi ha già acquistato una macchina e la usa da tempo, ne conosce bene i pregi e i difetti. Noi poi, che facciamo riparazioni anche di macchine non vendute direttamente da noi, entriamo subito in contatto con le “criticità” dei vari prodotti e questo ci serve per non proporli ai nostri Clienti diretti.

Per non parlare delle criticità nelle forniture dei ricambi: poche Case sono in grado di garantire i ricambi ad un prezzo equo ed in breve tempo. Le marche che ci forniscono ricambi a prezzi proibitivi o che li fanno aspettare per settimane, continuiamo a ripararle e a mantenerle in efficienza,  ma sicuramente non ci fidiamo più a consigliarle come nuovo acquisto!

 Maggio, 2019                                                                                                                                                                                                 Casacci & C S.n.c di Renzo Casacci